E.F.T. e l’ansia nel naso

Quello che segue è il racconto di un lavoro molto intenso e interessante fatto con EFT.

Una mia cliente che chiamerò Stefania, si è rivolta a me per un forte problema di ansia. Un’ansia molto particolare che oltre allo stomaco le ha colpito il naso… sì proprio il naso. La cliente mi racconta che da circa 15 anni soffre di questo disturbo in cui sente il suo naso ingrossarsi e addirittura farle male accompagnato a un forte senso di ansia e disagio. Addirittura nell’ultimo periodo questo stato d’animo e queste sensazioni le hanno provocato problemi nelle relazioni personali e lavorative e le hanno rovinato il gusto di vivere. Il lavoro svolto assieme a questa persona è stato molto intenso ed è andato avanti diverse sessioni. In ogni sessione abbiamo picchiettato vari aspetti del problema:

  • tematiche attuali legate al problema fisico e alle sensazioni provate: ansia nel naso, naso gonfio, naso brutto, dolore al naso e allo stomaco, confusione mentale, blocco mentale
  • tematiche attuali legate alle emozioni: ansia, senso di inadeguatezza, rabbia, rancore
  • tematiche attuali legate ad episodi con i colleghi di lavoro, con le persone di famiglia,
  • credenze: “quello che penso non conta”, “non posso fare quello che voglio”,
  • tematiche passate legate ad episodi con la famiglia e alle relazioni importanti. Proprio su questa parte di temi passati abbiamo veramente lavorato intensamente, a Stefania durante i picchiettamenti vengono in mente episodi che, lei dice, non ricordava più, rievocandoli prova un dolore come se stessero accadendo ora… poi riesce a sfogare e riappacificare il tutto.

Durante ogni sessione ci sono stati momenti di sfogo emotivo molto forte. Man mano che il lavoro procedeva la cliente ha avuto episodi di ansia sempre meno frequenti e sempre meno intensi.

Devo dire che Stefania ha anche avuto una tenacia ammirevole: ogni mattina ha utilizzato EFT su sé stessa, lavorando sulle diverse sfaccettature della sua problematica. Inoltre ha avuto la costanza di tenere un diario che le ha consentito di sfogarsi, ma anche di tenere di annotare puntualmente i suoi stati d’animo e di tenere da sé il filo del lavoro che stavamo facendo assieme.

Durante il nostro lavoro Stefania ha migliorato moltissimo la sua capacità di intuizione e di connessione e poche sessioni fa ha individuato un fulcro importantissimo della sua problematica: “stavo diventando come mia madre, dura e incapace di amare”. Questa consapevolezza è stata una chiave importantissima che ha aperto la strada al vero grande cambiamento.

Da quel momento Stefania ha avuto un netto miglioramento anche se, alcuni contenuti legati a ricordi ed eventi vissuti stanno ancora emergendo e provocano ancora dolore e sofferenza, ma soltanto per il tempo che serve a lasciarli andare. Sto ancora lavorando con Stefania, per stabilizzare i risultati raggiunti ma anche la facilità di lavoro su di sé (ormai Stefania ha imparato a pescare).

Il nostro obiettivo è il benessere completo di Stefania, passando attraverso un’inversione dei tempi di benessere e sofferenza: la percentuale quotidiana del benessere deve essere sempre maggiore, mentre quella della sofferenza sempre minore. Il lavoro con Stefania è stata un’esperienza davvero intensa che ha dato molto anche a me come operatrice, ringrazio il cielo di avermi mandato una cliente come lei.

Un pensiero su “E.F.T. e l’ansia nel naso

  1. e’ eccezzionale anche quello che hai fatto tu su di me tvb e continueremo ancora un po la strada verso la guarigione totale insieme ho ancora bisogno di te ti lascio il mio e.mail ma non pubblicarlo e.mail aziendale (usalo con parsimonia possono controllare) e’ l’unica e.mail che ho a disposizione grazie di tutto ringrazio io il cielo che mi ha mandato da te e sapevo che eri la persona giusta per me ancora un forte abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *